alla mia cara… fotografa


Donna dagli occhi chiari, grandi quasi
come il display della tua fotocamera,
che vita complicata, e quanto a lungo
ne fluisce il racconto – interminabile,
interrotto soltanto dagli scatti
che allestiscono per la memoria
lo sfondo al nuovo episodio.

(So a chi lo stai raccontando,
stasera, già lontana)

Sono belli, i tuoi occhi, e così chiari
perché sanno guardare, anzi vedere,
oltre che valutare le inquadrature,
saggiare i controluce. Sono belli
perché facili al pianto,
e perché puoi resistere alla luce
meridiana, là in cima alla rocca,
senza occhiali da sole – vuoi restare
nell’incanto, nel sole che in te brilla,
nell’ostinata sacra vocazione
a voler credere a tutto,
persino alle parole, e nell’amore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *