Poisia civili

No, non mi vogghiu mettiri a scrivìri,
comu ‘u vecchiu pueta ca sugnu,
di l’autunnu malancuniusu.
M’ha’ susiri ‘a carina dô divanu,
sfurzarimi ‘i taliari
cchiù luntanu dî rami di ddu ruvulu
lacrimanti, ddà fora;
ca stu scuru di cori
e lu tempu picchiusu e chianciulinu
nun sunu ‘u peju mali di stu munnu.
Curaggiu, a mia ‘na seggia e un buffitinu!
Pigghiamu l’armi, manu a la pinna
e morti a lu tirannu!

Ma chi ci accucchiu, a cu’ pò sirviri
‘na poisia civili?
È comu irisìnni ppi li strati,
puru si chiovi, o a Roma,
‘n chiazza Santu Giuanni,
ccu ‘na bannera ‘n manu,
ppi prutistari contra l’ingiustizia
di li fogghi chi carinu, di l’anni
chi senza storia passanu; ca tantu
l’unu e l’atru guvernu, di l’Italia
e chiddu univirsali, nun dipenninu
di l’omini, di mia, ma di li cieli,
di li divini trattati europei.
Eppuru avemu a scrìviri, ca chistu
sulu putemu fari; e bastimiari.
Maliditti li nuvuli e li dèi.

2 commenti su “Poisia civili

  1. POESIA CIVILE

    No, non voglio mettermi a scrivere,
    da vecchio poeta come sono,
    sull’autunno e la sua malinconia.
    Devo alzare la schiena dal divano,
    sforzarmi di guardare
    più lontano dei rami della robinia
    in lagrime, là fuori;
    questo scuro nel cuore
    e il tempo che piagnucola lagnoso
    non sono al mondo i mali peggiori.
    Coraggio, a me una sedia e un tavolino!
    Prendiamo l’armi, mano alla penna
    e morte al tiranno!

    Ma che concludo, a chi può mai servire
    una poesia civile?
    È come scendersene in strada,
    anche se piove, o a Roma,
    in piazza San Giovanni,
    con in mano una bandiera,
    per protestare contro l’ingiustizia
    delle foglie che cadono, degli anni
    che se ne vanno senza storia; tanto
    l’un governo e l’altro, quello d’Italia
    e quello universale, non dipendono
    dagli uomini, da me, bensì dai cieli,
    dai divini trattati europei.
    Pure, dobbiamo scrivere, che solo
    questo possiamo fare; e bestemmiare.
    Maledette le nuvole e gli dei.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *