Parco dei laghetti

Ogni volta che andiamo
al parco di Martellago
sembra più vasto il meno piccolo
di quei piccoli laghi
e più boscose le ispide rive.

Qui anche noi sedentari
abbiamo il nostro paradiso esotico.
Luminose acque freatiche
colmarono gli aridi crateri
di quelle che un tempo erano cave.

A due passi da casa tua è il luogo
dove, se un giorno cesserà di piovere,
tra due rovi o due roveri
io stenderò al sole un’amaca
e tu farai un milione di foto
a canneti saggine pungitopo:
là, sulle rive dei piccoli
Tanganica Vittoria Titicaca.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *