Fiume

Giugno. E’ limpida l’aria,
infine, ma nebbioso il paesaggio
nello specchio del fiume denso, lento,
grave di sterpaglia mista a limo
verdastro e foglie e anatre indolenti.
Arrancano battelli da diporto
nel corteo triste dei fiori di maggio
galleggianti, che a stormi trascorrono,
bianchi uccelli in un cielo capovolto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *