the day after


L’annuncio fu dato il giorno prima,
al telegiornale delle otto.
L’ondata era prevista per l’indomani.
Dopo il ciclone in Birmania
e il terremoto in Cina
una nuova catastrofe: l’estate.

Allarme-caldo! temperature
superiori alla media stagionale!
Incendi canader spiagge affollate
turisti sudati a Roma e a Firenze,
rischio di morte per bambini e anziani
e per chi ha problemi di cuore.

Oggi fa un po’ meno caldo, si rifiata.
Un paio d’anni fa o tra due anni
sarei crepato, non l’avrei scampata.

E lei, povera infante,
sarà sopravvissuta?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *