… ET AMO

Ho visto che qualcuno posta poesie e racconti sul proprio blog per testarli. E’ un po’ come testare una tecnica chirurgica o un nuovo farmaco su un topo: in corpore vili. E se non superano il test?
Se questa poesia non supera il test, il blog muore (poco male, è un blog). Se lo supera, sarà inviata per posta celere, stampata… Non so.
Istruzioni per l’uso: non lasciatevi ingannare dal titolo e dal resto: è la più tenera poesia d’amore che io abbia mai scritto (capito, madonna Laura?).

Ho visto che qualcuno posta poesie e racconti sul proprio blog per testarli. E’ un po’ come testare una tecnica chirurgica o un nuovo farmaco su un topo: in corpore vili. E se non superano il test?
Se questa poesia non supera il test, il blog muore (poco male, è un blog). Se lo supera, sarà inviata per posta celere, stampata… Non so.
Istruzioni per l’uso: non lasciatevi ingannare dal titolo e dal resto: è la più tenera poesia d’amore che io abbia mai scritto (capito, madonna Laura?).

Insulti

Vafffa… con molte effe. F come
Folgorato Fissato Fuso aFFranto
Figlia Fiducia Fede Fedeltà.
Eccetera. Ti abbraccio Forte Forte:
ormai solo una formula, che vale
quanto un vai a farti… vai a farti
benedire glorificare,
maledicta tu in mulieribus,
benedetta. E sia maledetto
il tuo seno e il tuo pube e il giorno in cui…
No, fu di sera… Ricordi?…

Vacci: ti piace. E io vengo con te.
Mostarda, trota, tucana: vai a farti…
Da me, possibilmente. Perché, vedi…
Vedi l’arcano: riesco a desiderarti
mentre vorrei morsicarti, farti a brani,
vituperio del genere tuo
e di quante mai femmine furono.

Vieni che ti mangio, depravata,
insulsa, pezzo di miele, arpia, malnata.
Ti faccio un… Ma no, mi faccio un culto
del mio amore: accendo una candela
davanti alla tua foto e ogni sera
recito la preghiera, anima mia,
nella segreteria.

Stammi lontana, cercati altri sollazzi:
palestra cine gite ed altri…
Troppo facili
certe rime…

Odiamoci, purché io non ti perda.
Dissolviti sparisci dalla vita.
Involati angélicati assumiti
nel cielo dei miei versi, e sia anatema
a te e ai tuoi avi teutoni di merda,
amore che non sei altro.

Giovanni Monasteri
(La firma, narcisismo a parte, è per ricordare che tutti i diritti sono riservati, come la persona a cui la lirica è dedicata).

20 commenti su “

  1. Caro Giovanni,

    no, non è un’antologia: è semplicemente un trasloco in toto del vecchio blog che prima era ospitato su piattaforma excite. Ma essendo quella di excite piattaforma “instabile”, ho deciso di passare su splinder, che è decisamente più affidabile.

    Avevo già visto, e letto il tuo blog, da poco inaugurato, a quanto sembra. Mi piace. Ti linko, se ti puo’ far piacere.

    A presto. E un abbraccio.

    Iannox

  2. Giovanni, il test è più che superato! A me sembra una splendida dichiarazione d’amore… d’amore che non sei altro!!! Frà

  3. ‘vacci: ti piace.e io vengo con te’
    geniale.. e il resto d’una tenerezza strana.. come davanti a chi maledice l’inevitabile.. e sorride..
    che bello averti linkato!
    buona domenica

  4. Giò, dei 2 indirizzi che m’avevi dato feaci.it .org .net .qualsiasicosa non funziona, non c’è. Questo qui è una figata, si può dire una figata a un letterato come te? ma cos’è una tucana? la femmina del tucano? bellissima, la puoi stampare ma non la spedire, non se lo merita.
    ti devo scuncicare nel sito per trovarti???
    ma.ri.stè

  5. Grazie della visita. Supera il test questa poesia di sapore catulliano. L’aggetivo selettiv puoi declinarlo come selettiva.

  6. queste poesie in rime sparse mi son sempre piaciute.
    un po’ perchè si leggono bene e, credo, si recitano bene, un po’ perchè rimarcano proprio l’abilità “tecnica” di chi le scrive (direi che trovano un antecedente illustre nel monologo di Cyrano) e fanno abbastanza “figo”.
    Questa è scritta certamente bene.
    Però, vorrei dire, che c’è molto gioco (non c’è nulla di male) e, per quel che riguarda la poesia, bisognerebbe essere granitici e nudi come Pasolini.
    Ma è solo una mia idea …
    Prosegui il blob, daiiii
    Io ho 48 anni e cerco di NON scrivere poesie.

  7. senza dubbio è una poesia d’amore molto tenera come dici tu e incazzata o meglio incazzata e tenera, a parte la trota che a me non piace. forte il finale.

  8. Per essere un neofita del blog mi sembra che ti districhi abbastanza bene. Ho letto la tua mail, anzi l’ho riletta, anzi la rileggerò. C’è molto di quello che cercavo e qualcosa di ciò che avevo già ma di cui cercavo conferma. Grazie. Se i Canali stanno a sinistra in basso e i blog in alto diritto ti propongo un racconto in alto diritto. -> http://kinglearacconti.splinder.com/1093847705#2810756
    Poi, naturalmente, ti rispondo meglio in privato.

  9. Beh, direi che il test è superato. Manzoni diceva di avere 10 lettori, io qua vedo 12 commenti, tutti abbastanza positivi tranne uno (un lettore schifato, addirittura)… Non tengo in considerazione il commento di @marifra, perchè so che mi vuole bene.
    Per non contare le visite segnalate dal contatore (che è truccato, però io riesco a leggerci).

    @Mauro Mirci. Ho spiato te e ho visto come si fa. Devo dire la verità, il gioco mi diverte. Già stampato il tuo racconto su kinglearacconti. Insisti con la fantascienza! Vuol dire che stamperai 2 libri di racconti. Carmelo sarà tornato dalle vacanze e penso che mi chiederà ancora un articolo per piazza-grande. Scriverò qualcosa sulla valorizzazione delle risorse culturali e ambientali: quelle archeologiche(Pino Testa) e quelle moderne (Mauro Mirci).

    Un grazie speciale a @Pecoranera che non è altro (mi ha commosso).

    @ma.ri.stè. Dice che non sei raggiungibile. Va beh, ci “sentiamo” qui. Ma se mi metto a comunicare con gli amici nei commenti, mi sembra di buttare tutto in vacca (ulteriormente).
    Io non non vado preso sul serio, ma i canzonieri sono una cosa sacra!

  10. Ma veramente avresti ucciso il blog, se non fosse piaciuta la poesia???
    Nooooo, non ci credo! Guai a te se sparisci! Vengo lì e t’imbratto tutto di colori!!!!

  11. @la dispensatrice di colori e di questionari intriganti. Non lo ucciderei, ma, da buon narcisista, mi ci disaffezionerei se non mi desse qualche soddisfazione.
    Non hai visto i due baciotti di colore rosso che ti ho lasciato nell’altra sfilza di commenti?
    Oddio, mi sa che sto civettando. Penseranno che sono frivolo. O peggio…

  12. chissà, forse un giorno gianruggero manzoni linkerà un blog senza correre ad annunciarlo nei commenti. chissà! chissà!

  13. Bene, l’ho letta (faccio il lettore, come viene viene…), mi è piaciuta. Mi ha fatto ricordare frammenti di gelosie, dolori e amori. Frammenti di altre poesie (il Raboni di “un giorno o l’altro ti lascio; un giorno dopo l’altro ti lascio, anima mia….); qualcosa dell’accanimento della Valduga sui sentimenti; l’ultimo numero di “Nuovi argomenti” con una poesia di Giuseppe Montesano, Abbacedario, di quelle dove ogni strofa usa solo parole con iniziali uguali; Ludovico Leporeo e i suoi strani giochi (molto meno genuini, i suoi, forse, e più vuoti di sentimento). Insomma, l’ho letta con gusto e piacere e “simpatia”. Tornerò in visita, e prometto di comperare qualsiasi libro di poesie che pubblicherai.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *