fine dell’estate?


Il cupo, interminabile temporale,
le brutali ventate
di ieri, le sirene dei pompieri
accorsi a sgombrare la nazionale
degli alberi sradicati.

Ma io non mi rassegno.
Patirò il freddo anche stanotte,
nudo sotto un semplice lenzuolo.

Il meteorologo in televisione
la dichiara finita – finita.
Temperature in picchiata,
assicura il telegiornale.
E mostra gli ombrelloni ammainati
su una spiaggia adriatica.

Eppure non mi rassegno.
Non oso telefonare
a mia madre – che non mi dica
che anche laggiù è finita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *